domenica 8 giugno 2008

V come Visitors

Non so se qualcuno ricorda ancora la serie televisiva dei Visitors, quella in cui c'erano degli alieni buoni che arrivavano sulla terra, ma poi si scopriva che tanto buoni non erano, anzi, erano dei veri e propri mostri, dei rettili scesi sulla terra per impadronirsi delle risorse del pianeta e schiavizzare gli umani.
Ecco, in questi giorni a me sembra di essere in una nazione occupata dai Visitors.
Mi sembra che sia possibile che improvvisamente amici e vicini di casa possano togliersi la maschera e apparire diversi da quello che io ho sempre immaginato che fossero, apparire alieni, mostruosi.
Da cosa mi viene questa convinzione?
Mi viene dai campi nomadi incendiati a Napoli da presunti cittadini che volevano punire il tentativo di ratto di una bambina da parte di una giovane zingara ... tentativo non solo non confermato, ma probabilmente del tutto fasullo, mentre invece emerge sempre più preciso il fatto che i presunti cittadini siano veri camorristi.
Mi viene dal blitz effettuato in un campo di "nomadi" a Milano, blitz effettuato all'alba da forze dell'ordine in assetto antisommossa e dichiarato come censimento. Peccato che quel campo "nomadi" sia stanziale da anni (per questo ho usato le virgolette), i suoi abitanti siano iscritti regolarmente all'anagrafe, paghino le tasse, mandino i figli a scuola e all'università, e il capo di quel campo sia una medaglia d'oro al valor civile, e, peggio ancora, sia un reduce dall'internamento in un campo di concentramento nazista, dove era finito, guarda te, proprio in quanto zingaro.
Mi viene dal reato di immigrazione clandestina (illegale secondo la nostra costituzione, a parer mio, ma non solo mio mi sa)
Mi viene da quell'aberrazione giuridica che sono le aggravanti se un reato è commesso da un immigrato clandestino.
Mi viene dal tentativo di incriminare le prostitute straniere di "perversione della morale" (oh, piccolo particolare di nessuna importanza: nel serbatoio principale dei voti della lega tirano molto le nigeriane, sarà il solito caso di vizi privati e pubbliche virtù?)
Insomma che il mio umore varia dal disgustato all'incazzato ... e per fortuna non ho la televisione, perché circa 5 minuti dei meravigliosi servizi del TG di Emilio Fede potrebbero portarmi verso la massa critica, con buona pace di Scajola e delle sue smanie nucleari.

Vabbè, per migliorare un po' la situazione, parliamo di cibo, cosa che non faccio da un po'.

Malloreddus alla campidanese (x 2 persone)
160 g di malloreddus (gnocchetti sardi), 1/2 cipolla bianca, 100 g di salsiccia, 1 lattina di polpa di pomodoro, 1 bustina di zafferano, 1 ciuffo di basilico, olio extravergine di oliva, pecorino grattuggiato.

Tritare la cipolla, metterla a soffriggere con un cucchiaio di olio e la salsiccia spellata e sbriciolata. Cuocere per circa 10 minuti.
Aggiungere la polpa di pomodoro e lo zafferano, continuare la cottura per 20 minuti.
Aggiungere il basilico spezzettato e cuocere per altri 10 minuti.
Nel frattempo cuocere la pasta al dente. Scolarla e spadellarla per un minuto. Versare nei piatti, aggiungere il pecorino e servire caldissimo.

4 commenti:

Cicabuma ha detto...

Quando sento parlare di "smanie nucleari" mi cominciano a girare talmente forte che se mi attacchi una turbina illumino Milano per un mese!!!!!!!
Francesca (un po' alterata)

Ombraluce ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ombraluce ha detto...

Cacchio, vuoi vedere che abbiamo trovato una nuova forma di energia alternativa?
Perché se tu illumini MIlano io illumino per lo meno tutto il Friuli ... e come noi mi sa che ce ne sono parecchi ...
Dopo di che: se Tondo sa di nucleare tanto quanto il suo collega di partito che mi ha detto che le leggi si cambiano parlando del seconod principio della termodinamica, sem a post

Cicabuma ha detto...

Sai che è una bella idea...
L'incazzatura della gente si potrebbe incanalare per creare una nuova forma di energia pulita e.... rinnovabile (se continuano su questa strada!!!)...
Un abbraccio eletrizzante
Francesca